Il prezzo del Bitcoin supera i 18,8 mila dollari, mentre orsi e tori ne tracciano il percorso


Il prezzo del Bitcoin si è stabilizzato sopra i 18.000 dollari ed è uscito dal livello critico di 18.500 dollari. Gli analisti discutono di casi di tori e orsi a breve termine.

Ci sono sia scenari ribassisti che rialzisti per Bitcoin nel prossimo futuro. I casi di orso circondano due punti chiave: l’aumento dei depositi di BTC dalle balene agli scambi e la mancanza di retest di BTC di livelli di supporto cruciali. I casi di toro si basano sull’attività HODLer, l’attività di indirizzo, il gap di capitalizzazione di mercato tra BTC e oro, e la favorevole struttura tecnica del Bitcoin.

Il Bitcoin che supera i 18.500 dollari è fondamentale per il suo ciclo di prezzo a breve termine. Ci sono stati grandi ordini di vendita proprio sopra i 18.500 dollari, che hanno agito come una forte area di resistenza. Nei precedenti tentativi di superare i 18.500 dollari, BTC è scesa sostanzialmente in breve tempo. Questa volta, ha superato il livello di resistenza con facilità, segnando un breakout pulito.

Il caso dell’orso per Bitcoin

Nonostante la tendenza al rialzo tecnicamente forte di BTC, i dati sulle balene indicano che la pressione di vendita sul Bitcoin potrebbe intensificarsi. Cole Garner, un analista a catena, ha citato il Bitcoin Exchange Whale Ratio di CryptoQuant per dire: „E‘ probabile che ci sia rimasto un altro colpo alla gamba nel serbatoio.“ Il prezzo del Bitcoin ha visto il 18 novembre un colpo di scena, quando è sceso bruscamente da 18.476 dollari a 17.214 dollari nel giro di due ore. Garner ha sottolineato che il Bitcoin Exchange Whale Ratio ha una „storia di „topping“.

Il prezzo del Bitcoin (BTC) si è stabilizzato sopra i 18.000 dollari, poiché il mercato dimostra un forte slancio al di sopra di quello che una volta era un pesante livello di resistenza pluriennale. Il 20 novembre, il prezzo del BTC ha raggiunto un nuovo massimo biennale a 18.828 dollari su Binance, superando il precedente picco del 18 novembre. Dopo l’uscita di Bitcoin, gli analisti sono divisi sul suo andamento futuro dei prezzi.

Il rapporto Bitcoin Exchange Whale è un importante metro di misura della pressione di vendita delle balene perché mostra la stima della quantità di BTC che gli investitori ad alto valore netto depositano nelle borse. Di solito, gli investitori spostano i fondi in borsa quando vogliono vendere. Gli investitori high-net-worth preferiscono conservare i loro fondi in portafogli non detentivi che controllano completamente. Quindi, gli analisti seguono i depositi in borsa come un potenziale segnale per una vendita.

In cima ai dati delle balene che segnalano un piccolo ritiro, il grafico mensile di Bitcoin mostra un movimento di prezzo al rialzo eccessivo. Sasha Fleyshman, un trader della società di investimento istituzionale di criptovaluta Arca, ha dichiarato il 1° novembre che il livello di 13.716 dollari è un’area cruciale. Ha segnato i prezzi di apertura e di chiusura delle candele di dicembre 2017 e gennaio 2018, quando il prezzo Bitcoin ha raggiunto un nuovo massimo storico di quasi 20.000 dollari. Quindi, superare quel livello significa che 13.716 dollari serviranno come principale area di supporto macro.

Anche se è improbabile, se si verifica una correzione profonda, Fleyshman ha detto che si aspetta che il livello di supporto „palpabile“ a 13.716 dollari „sia la linea nella sabbia di supporto saggia per mantenere la struttura“. Se BTC vedrà una correzione importante nel prossimo futuro rimane ancora incerto. Ma nel caso di una correzione, Fleyshman ha detto che BTC ha una grande area di supporto per difendere l’encierro in corso.

Denis Vinokourov, responsabile della ricerca presso il crypto exchange e broker BeQuant, ha detto al Cointelegraph che cali di prezzo simili al recente crollo improvviso sono già avvenuti in precedenza, e il recente calo è stato accolto con una significativa domanda da parte degli acquirenti. Quindi, anche se BTC ha visto un importante movimento al ribasso in un breve periodo, egli ritiene che non sia necessariamente ribassista:

„L’implacabile impennata della Bitcoin è arrivata a quello che alcuni possono aver frainteso come una brusca fine. Tuttavia, mentre l’oscillazione del prezzo da 18.500 a 17.200 dollari non è certamente per i deboli di cuore, oscillazioni di prezzo simili in termini di dollari si sono verificate quando il Bitcoin era scambiato con una valutazione molto più bassa. In aggiunta a ciò, la pressione di vendita è stata affrontata con un interesse di acquisto altrettanto aggressivo e la cosa più importante è che l’interesse aggregato delle opzioni aperte (OI) è in realtà più alto dal momento che il calo iniziale è stato più basso“.

Il toro per BTC

A causa del breakout di Bitcoin sopra i 18.500 dollari, gli analisti hanno detto che il sentimento del mercato intorno a Bitcoin è generalmente ottimista. Parlando con il Cointelegraph, Guy Hirsch, amministratore delegato degli Stati Uniti di eToro, ha detto che sarebbe sorprendente vedere il Bitcoin non sfidare presto il massimo storico. Ci sono molte storie positive – come il supporto a BTC da parte di PayPal e Cash App, insieme alla crescente adozione istituzionale – che illuminano le prospettive di Bitcoin:

„Il sentiment ora è piuttosto rialzista, e una serie di indicatori, tra cui le chiacchiere sui social media, i volumi di scambio e persino le pagine web che indicizzano i termini di marketing relativi al Bitcoin, sono ai massimi di tutti i tempi o quasi – questi sono chiari indicatori che l’appetito per un’ennesima corsa al rialzo è qui; e la crescente adozione che arriva da tutte le parti – PayPal e CashApp, Skybridge di Anthony Scaramucci che annuncia l’intenzione di acquistare Bitcoin e molti investitori leggendari si buttano anche loro“.

Mentre ci sono state discussioni sui grafici ad alto tempo di Bitcoin, come i grafici settimanali e mensili per tutto il mese di novembre, gli analisti tecnici hanno detto che anche i grafici ad alto tempo sembrano ottimisti. Prima del breakout di Bitcoin sopra i 18.500 dollari, un trader pseudonimo noto come „Benjamin Blunts“ ha detto che BTC ha lasciato una struttura laterale che si è formata nelle 48 ore precedenti. Dopo il breakout, il trader ha detto che questo rally „dovrebbe essere quello che ci porterà a 20.000 dollari e tornare ai massimi storici“.

Oltre ai numerosi catalizzatori tecnici e fondamentali per Bitcoin, c’è un forte argomento a sostegno di una traiettoria di crescita esponenziale per BTC nel lungo termine. Mike McGlone, senior commodity strategist di Bloomberg Intelligence, ha affermato che con un tetto massimo di mercato di soli 300 miliardi di dollari, la Bitcoin è ben lontana dal raggiungere il tetto massimo di mercato dell’oro di 10 trilioni di dollari. Ma, questo dimostra anche che c’è un grande divario di valutazione tra Bitcoin e oro: „Il Bitcoin è sulla buona strada per essere una versione digitale di #oro, ma rimane lontano da esso nel 2020“.

Il prossimo tetto per BTC?

Considerando le varie tendenze che Bitcoin ha visto negli otto mesi successivi al crash di marzo, Hirsch ha detto al Cointelegraph che c’è un’alta probabilità che Bitcoin testerà 25.000 dollari. Se Bitcoin superasse i 20.000 dollari, significherebbe che BTC cercherà di esplorare un nuovo tetto. Hirsch ha individuato la gamma di 25.000-30.000 dollari come il potenziale top per il Bitcoin nel prossimo futuro:

„Se il Bitcoin dovesse superare i 20.000 dollari, c’è poco da dire che non faremmo una corsa a 25.000 dollari prima della fine dell’anno. Anche se eviterei di piantare una bandiera nel terreno e di fare una previsione di prezzo di per sé, i fondamenti che stanno dietro al numero di persone che ora hanno accesso al Bitcoin attraverso applicazioni come PayPal e possono acquistarlo con pochissime barriere all’ingresso suggeriscono che anche se una frazione di queste persone lo fa, il prezzo non può che salire“.

Tuttavia, quando il Bitcoin supera i 20.000 dollari, non c’è più alcun contesto storico per prevedere la prossima mossa di BTC. Quindi, al di sopra dell’attuale massimo storico, è quasi impossibile prevedere la prossima mossa di BTC fino a quando non raggiungerà un certo livello. Un’altra variabile è che gli investitori al dettaglio probabilmente entreranno dopo che BTC avrà superato i 20.000 dollari, il che aumenterebbe l’alto livello di interesse e il timore di perdersi, o FOMO, che il mercato delle criptovalute sta già vedendo.